LA BOCCA DELLA VERITÁ

LA BOCCA DELLA VERITAPubblichiamo la lettera di una nostra paziente prendendo spunto da essa per dare dei preziosi consigli ai nostri pazienti.

 “Gent. Dott. Arena,

ci tengo a scrivere questa lettera a lei e a tutto il suo staff per ringraziarvi di aver cambiato la mia vita, risolvendo il mio problema odontoiatrico, che ormai mi portavo dietro da anni, dimostrando professionalità e allo stesso tempo tanta umanità e cordialità.

Ho trascorso cinque anni di disagio e amarezza perchè la persona da cui andavo in precedenza, trattandomi con leggerezza e superficialità, mi ha rovinato la bocca.

Sono stata sottoposta ad un intervento per estrarre tutti i miei denti che sono stati poi sostituiti da alcuni impianti.

I problemi sono sorti dopo, con la protesi, che sin da subito mostrava dei problemi e che col passare degli anni, tra i vari rattoppi perchè non stava su in nessun modo, si è rotta facendomi rimanere con il ferro della parte interna visibile e impedendomi di sorridere perchè mi vergognavo di come era conciata la mia bocca. 

Sono poi finalmente approdata al suo studio e in quattro settimane mi ha ridato il sorriso e la dignità che una persona merita, riuscendo finalmente a creare una protesi bella esteticamente e che mi permette di mangiare con assoluta tranquillità.

Un caloroso ringraziamento a tutti per il lavoro svolto.”

 

Prendiamo spunto dalla lettera inviataci dalla signora per consigliare a tutti i pazienti di rivolgersi presso strutture competenti e di accertarsi che le persone che eseguono i lavori nella propria bocca siano effettivamente qualificati per farlo, senza avere timore di chiedere di esibire i titoli previsti dalla legge.

Cercete sempre di instaurare un rapporto di fiducia col proprio medico, cosa che molto spesso non è possibili fare nei centri e nelle catene da supermercato, dove i professionisti ruotano in base a come e quanto sono pagati.

Prendete sempre in considerazione i problemi che si potrebbero presentare con i lavori effettuati all’estero e che quindi i soldi risparmiati inizialmente potrebbero non essere sufficienti per riparare alle problematiche successive.

L’esperienza di questa signora ci permette di capire quanto dobbiamo essere orgogliosi di fare ogni giorno il nostro lavoro, cercando di soddisfare appieno le esigenze dei nostri pazienti.

Dove l’aspetto umano per noi è di fondamentale importanza nel momento in cui si imposta un piano di trattamento.

Dove le disponibilità economiche non devono essere un impedimento ma un mezzo per realizzare, magari con strade alternative, le proprie esigenze mediche.

Spendere poco da chi è lontano o presso chi dimostra poca serietà e poca professionalità può voler dire spendere male e soprattutto stare male.

Si può comunque, con spese contenute e con le giuste competenze risolvere il proprio problema, senza dover rinunciare a niente.